Esperienza Professionale

2017 – oggi
Dottore Commercialista
Studio Senese
▪ Contenzioso tributario, consulenza fiscale ordinaria e straordinaria, predisposizione bilanci e dichiarazioni fiscali per società di capitali

2016 – 2017
Dottore Commercialista
Studio Dal Verme e Associati
▪ Contenzioso tributario, consulenza fiscale ordinaria e straordinaria, predisposizione bilanci edichiarazioni fiscali per società di capitali

2015 – 2016
Dottore Commercialista
Studio legale e tributario Puri Bracco Lenzi
▪ Contenzioso tributario, consulenza fiscale ordinaria e straordinaria

2011 – 2014
Praticante Dottore Commercialista
Studio legale e tributario Miccinesi e Associati
▪ Contenzioso tributario, consulenza fiscale ordinaria e straordinaria

Istruzione e Formazione

2016
Conseguito Dottorato di ricerca in “Fiscalità, contratti e impresa tra diritto tributario e diritto civile”
Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli, Capua (Italia)
▪ Titolo della tesi: “Il diritto al rimborso d’imposta”

2014
Conseguita Abilitazione all’esercizio della professione di Dottore Commercialista
Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli, Capua (Italia)

2011
Master di secondo livello in “Diritto tributario, contabilità e pianificazione fiscale”
Luiss Business School, Roma (Italia)

2010
Conseguita Laurea Magistrale in Economia Aziendale
Università degli Studi di Napoli Federico II, Napoli (Italia)
Voto di laurea: 110/110 e lode
Titolo della Tesi: “Rapporti tra bilancio e dichiarazione dei redditi”

2008
Conseguita Laurea Triennale in Economia Aziendale
Università degli Studi di Napoli Federico II, Napoli (Italia)
Voto di laurea: 105/110
Titolo della Tesi: “Il metodo dei multipli nella valutazione d’azienda

Pubblicazioni

“Rivalutazioni societarie: profili di responsabilità dell’organo amministrativo e di controllo”, Giancarlo Senese e Aurora Renga , in “Pratica Fiscale e Professionale”, n. 17/ 2019

“Sanzionabili le indebite compensazioni di crediti esistenti ma non spettanti poste in essere prima del 2015?”, Giancarlo Senese e Aurora Renga, in “Il fisco”, n. 8/2019;

“Per escludere l’inerenza delle spese di pubblicità in quanto previste in un contratto stipulato per conto altrui, il giudice di merito deve indagare sugli eventuali rapporti tra la società e il terzo, tali che la prima possa comunque ottenere vantaggi e utilità dalla pubblicità svolta in favore del terzo”, in “Giurisprudenza delle Imposte”, Assonime, n. 2/2012

Nota alla sentenza della Corte di cassazione n. 10807 del 28 giugno 2012 “Per il disconoscimento delle agevolazioni fiscali prima casa è inutile ricorrere all’abuso del diritto”, in “Corriere Tributario”, n. 38/2012;